Il signor Bonaventura sotto la metro

11.15.2016
Il Signor Bonaventura è un personaggio dei fumetti, disegnato da Sergio Tofano per il Corriere dei Piccoli dal 1917 al 1953.

Marsina e bombetta rossa, pantaloni bianchi e un bassotto sempre al fianco, lo strampalato eroe iniziava squattrinato e poi finiva sempre milionario. Un giorno, io e la mia illustratrice Cristina Schiavoni ci siamo chieste: cosa sarebbe accaduto al Signor Bonaventura se avesse provato a prendere la metro? Questo è il risultato.

 

1. Qui comincia il dramma tetro di Giulia sotto la metro,

Che, a causa del gran caldo, oggi è già assai in ritardo.

2. Per non farsi licenziare in orario deve entrare:

Si incammina, lesto piede, ma la metro non si vede.

3. E quando arriva, l’aria è rotta! Giulia accusa la gran botta…

Star lì dentro, questo è certo, è ben peggio del deserto.

4. Troppa afa: ad Ottaviano il convoglio arriva piano.

Così Giulia, preoccupata, già si vede licenziata.

5. Ma, arrivata sul portone, Giulia trova un sorpresone:

Al capoccia della ditta è saltata la marmitta.

6. Deve andare a una riunione e non ha locomozione!

Pensa, Giulia: come fare, per salvare il principale?

7. Idea! In tasca, sul didietro, ha un biglietto della metro!

Corra, presto, direttore… Un minuto vale ore!

8. Bella mia, per quest’azione meriti una promozione!

E prendendo il bigliettone le regala un bel milione!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.