Un poema metropolitano

01.03.2018

Lorenzo è un mio giovane amico, verace erede della storica tradizione della poesia vernacolare romanesca. Un giorno, ha voluto cimentarsi nella scrittura di una poesia che raccontasse le vicissitudini dei pendolari metropolitani capitolini. Io mi sono limitata a dargli una piccola mano… e questo è il risultato!

‘Sta poesia è dedicata a te, straniero che vedi Roma da turista

al pendolare che all’inizio del mese l’abbonamento acquista

a te viandante, a te viaggiatore e a te, impiegato stressato

che piji la metro tutti i giorni… praticamente ce sei nato.

A te che pensi: “Mejo er traffico dell’Appia o della Tuscolana?

…Mah! Io intanto pijo ‘a metropolitana!”

Scendi la scala mobile in modo frettoloso,

guardi due o tre vorte l’orologio e se vede che sei ansioso,

sempre in ritardo… ma pe’ te ormai l’ora n’è più ‘na sopresa:

sopra er tabbellone te cade lo sguardo e leggi: “Cinque minuti d’attesa”!

Devi fa’ er cambio de metro, cor vagone che traballa

e ‘ntanto leggi quella scritta: “Allontanarsi dalla linea gialla”…

Tu resti là e aspetti fiducioso, paziente, bello arzillo,

come ogni mattina quanno che parti da Furio Camillo.

E poi, quando la metro finalmente ariva, te vai verso er conducente…

e dici: “Laggiù è più lontano… ce sarà un po’ meno de gente?”

Come ar solito, però, la metro è affollata e te pensi: “Qui fa ‘n caldo… mo’ me spojo!”

ma mentre te levi ‘a giacca butti ‘n’occhio ar portafojo.

A ‘na certa per fortuna er vagone se svòta e cessano le lamentele,

scendono ‘na ventina de cinesi… Ah! Stai a Vittorio Emanuele!

Ma stai pure in ritardo clamoroso e il tuo lavoro sta lontano…

Dimme ‘n po’, viaggiatore metropolitano:

ma co’ sto viaggio così tortuoso,

c’arriverai mai fino a Ottaviano???

Autrice giuiasoi.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi