#siamoserie 2×04 – Serie che danno… fastidio

01.08.2018
Vedi qui la quarta puntata! ❯

Benvenuti a #siamoserie, dal 2016 il primo live su Facebook che vi dice tutto ciò che c’è da sapere sull’universo delle serie televisive.

A chiacchierare con me (dalla biblioteca di casa mia!) si alternano gli autori televisivi Francesca Giorgetti, Federica Binanti e Giuseppe Bentivegna, poi la super esperta di cinema Laura Vassallo e infine la giovane traduttrice Chiara Fiorelli.

In questa puntata, insieme a Federica abbiamo deciso di mettervi in guardia contro gli effetti collaterali di tre serie che, sicuramente di gran pregio, non possono nascondere i propri lati più scomodi.

Abbiamo parlato degli eccessi linguistici e comportamentali di Non fidarti della stronza dell’interno 23, nota anche e non solo per la presenza del mai dimenticato James Van der Beek di Dawson’s Creek (…fa anche rima, non ci avevo mai fatto caso!). Abbiamo ripercorso, puntata dopo puntata, tutte le efferatezze e le devianze collegate all’uso delle nuove tecnologie e dei social media che Black mirror si prende la briga di sviscerare senza troppi peli sulla lingua. Anche un po’ meno, andava bene uguale… ma tant’è. Infine, abbiamo ripescato dal passato recente le lisergiche vicende della famiglia Botwin e soprattutto della sua leader sgangherata, Nancy, che cerca di non diventare povera vendendo Marijuana. E alla fine ci riesce, come la serie Weeds ha raccontato nel corso di sei stagioni.

Seppur con qualche difficoltà tecnica dovuta al crollo della connessione in tutto il mio isolato – …proprio la volta di Black Mirror, curioso! – siamo arrivate indenni alla fine della puntata, per di più senza dire sfondoni da eresia (cosa che ci siamo imposte per tutelare alcuni minori in ascolto.)


Rivedi tute le puntate!

Se volete saperne di più su queste tre serie, che effettivamente danno un po’ fastidio ma lasciano ampio spazio alle riflessioni, basta un clic qui per rivedere il live su Facebook.

Autrice giuiasoi.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.