Glitch – Figli di un Dio confuso

05.19.2019

L’idea è spuntata dal nulla in un giorno di primavera del 2013. Dopo averci lavorato nei ritagli di tempo per quasi quattro anni, a gennaio del 2017 – complice una pausa dal mio lavoro di autrice televisiva – ho iniziato a scrivere a tempo pieno, guidata dai preziosi consigli dello scrittore Fabrizio Patriarca. A luglio del 2018, il romanzo era finito e pronto per essere sottoposto all’attenzione delle case editrici. Tra le varie proposte ricevute, ha avuto la meglio quella delle Edizioni della Goccia di Davide Indalezio che ha presentato in anteprima Glitch – Figli di un dio confuso al Salone Internazionale del Libro di Torino 2019.

Dopo sei anni, alla fine eccolo qua, tutto per te: è la mia storia di alcol, basket e rock and roll, un inno generazionale dedicato ai figli degli anni ’80 che stentano a diventare adulti perché il contesto sociale non glielo consente. Un romanzo young adult, per i giovani che vogliono scoprire qualcosa in più della generazione che li ha preceduti, ma anche un adult young per tutti coloro che hanno vissuto la propria adolescenza negli anni ’90 e non hanno smesso di ricordarla con un pizzico di orgogliosa nostalgia.

Acquista Glitch qui:

Edizioni della Goccia

Amazon

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.