Ricorrenze

A livello psicologico, si sa, le grandi ricorrenze sono sempre molto particolari da affrontare. Natale, Capodanno, il compleanno, la fine delle vacanze sono sempre momenti da attraversare con cautela. È per tentare di esorcizzare questa realtà, che – quando capita a me – ci scrivo sopra (e sotto la metro): per capire dove si nasconda l’ombra di un sorriso, per trovare la via d’uscita al pantano emozionale che questi momenti creano, per vedere se poi alla fine il diavolo è davvero così brutto come lo si dipinge.

  • (Articolo di Raffaella Troili, pubblicato su Il Messaggero - 7 giugno 2017)

    "A Giulia Soi non sfugge niente. Sulla sua pagina convergono informazioni di servizio, mappe, aneddoti, testimonianze del popolo della metro. E lei trasforma vita vissuta in fiabe"

    il messaggero

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi