Riflessioni

Durante un’estate di metà anni ’90, lessi su un muretto di campagna una scritta che – pensa che roba se il giovine vandalo che l’ha vergata lo sapesse! – è diventato un motto portante della mia vita.
“Se non sai che pensare” recitava il piccolo murales, “non pensare. Perché poi pensi male e non sai che pensare!”
Ecco, io a pensare bene ci provo sempre. Se non ci riesco, mi dispiaccio sempre un po’: così, per disciplinarmi sempre più, tendo a trasformare i miei pensieri sparsi in riflessioni scritte, che aiutino me e gli altri a conoscermi un po’ meglio.

  • (Articolo di Raffaella Troili, pubblicato su Il Messaggero - 7 giugno 2017)

    "A Giulia Soi non sfugge niente. Sulla sua pagina convergono informazioni di servizio, mappe, aneddoti, testimonianze del popolo della metro. E lei trasforma vita vissuta in fiabe"

    il messaggero
  • Intervista di
    Andrea Federica de Cesco

    "Mike Bongiorno capì subito che il mio cognome non ha origini sarde, ma francesi."

    (Rubrica Van Gogh, pubblicato su Sette - 18 gennaio 2018)

    sette

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi